JONAS DEICHMANN: IL NOSTRO LIMITE SIAMO NOI
JONAS DEICHMANN: IL NOSTRO LIMITE SIAMO NOI

JONAS DEICHMANN: IL NOSTRO LIMITE SIAMO NOI

Di Markus Weinberg & Steffi Rostoski

Germania | 2022 | 105'
Etatutti

Forrest Gump esiste ed è tedesco: la sfida pazzesca del giro del mondo in triathlon. Per 429 giorni, Jonas ha corso, nuotato e pedalato attraverso l’Europa, l’Asia e le Americhe, completando l’equivalente di 120 distanze Ironman.

Forrest Gump esiste nella vita reale, non è più soltanto il simpatico personaggio interpretato nel 1994 da Tom Hanks nella pellicola diretta da Robert Zemeckis. C’è la lunga barba incolta sotto il cappello della “Bubba Gump”, ci sono le corse infinite apparentemente senza una meta precisa e ci sono addirittura le persone che per alcuni tratti decidono di seguirlo a lunghe falcate nonostante le temperature proibitive.

C’è tutto, solo che Jonas Deichmann non è una figura inventata dalla mente di uno sceneggiatore ma è un uomo in carne ossa, un triatleta tedesco protagonista di un’impresa clamorosa: il giro del mondo compiuto soltanto correndo, nuotando e pedalando in bici.

Jonas Deichmann ha realizzato l’impossibile: mentre il mondo rimane in isolamento, lui lo circumnaviga, in 14 mesi pieni di esperienze limite e di momenti di massima felicità. Deichmann attraversa a nuoto il mare Adriatico, pedala per 20.000 chilometri fino a Vladivostok e corre attraverso il Messico in 120 maratone. Accompagnato da persone, giovani e vecchie, che si uniscono a lui per diventare una piccola parte della sua avventura.

Il risultato finale è un’incredibile storia di coraggio e motivazione. Go Forrest, go!




Guarda il trailer